Pagine

Thursday, November 27, 2008

Attaccata l'India, ma a rischio il Pakistan

La vera e propria guerra lampo lanciata da un gruppo di terroristi islamici nel cuore dell'India, nella moderna città di Mumbay, ci ricorda che viviamo in un mondo pericoloso. Sono all'opera forze oscure che non potendo - per ora, e a meno di nostri incommensurabili errori - sovvertire il corso della storia, vibrano temibili colpi di coda. Il loro è un progetto totalitario: fermare la modernità che avanza, e assoggettare popolazioni musulmane e "infedeli" ai dettami di un'ideologia politica e sociale che si fonda su una visione oscurantista e fondamentalista della religione islamica.

L'esperienza di questi ultimi anni, però, ci induce a ritenere che se non cadranno nelle loro mani stati ricchi di risorse e geopoliticamente rilevanti, difficilmente saranno in grado di innalzare la loro sfida ad un livello esistenziale, cioè di minacciare la sopravvivenza del nostro sistema di vita e di valori.

Dal 2004 al 2007 i terroristi islamici hanno fatto oltre 3 mila morti in India, per lo più nella quasi indifferenza del mondo. L'attacco a Mumbay, per le capacità militari che rivela, rappresenta però una escalation, un salto di qualità, e accresce la preoccupazione per uno dei paesi più instabili della regione, da cui con ogni probabilità proveniva, o comunque è stato addestrato, il commando terrorista. Il Pakistan è sempre più base dei terroristi e a sua volta polveriera pronta ad esplodere.

5 comments:

adriano said...

eh eh, i famosi terroristi islamici coi braccialetti indù al polso
agli sceneggiatori della Cia deve essere sfuggito qualcosa... stavolta

adriano said...

Aggiungo: Obama ha detto, e con sacrosanta ragione, che non solo si ritirerà dall'Iraq ma che chiuderà Guantanamo. Et voilà, tornano come bombaroli a orologeria i cattivoni coi braccialetti sbagliati...
bushetta non demorde eh...

Anonymous said...

adriana,

non c'è onore nel tirare in ballo stupide teorie complottiste, di fronte all'ennesima carne umana quotidianamente maciullata.

nemmeno fossi...giuliett...a chiesa.

già, l'onore...


ciao.

io ero tzunami

adriano said...

Si certo,
tu ne sai qualcosa, sei arruolata cogli induisti? Anche tu hai al polso braccialetti ambigui (!!!)
Oppure ti hanno addestrata nei campi dei tale bboni...

il tuo pietismo è favvero figlio del nullismo neotronf

Anonymous said...

non è pietismo, sciocca...è stanchezza.

ciao.

io ero tzunami