Pagine

Wednesday, December 10, 2008

"Mamma Rai" ancora non ci tratta da adulti

Si è fatto un gran parlare del film "I segreti di Brokeback Mountain" (Ang Lee, 2005, tre Premi Oscar e Leone d'Oro a Venezia). Innumerevoli petizioni sono state indirizzate alla Rai perché lo trasmettesse. Alcune sere fa il film è finalmente andato in onda su Raidue, ma solo in seconda serata, e per di più tagliato di alcune scene. La comunità gay è insorta ed è divampata la polemica politica. La giustificazione accampata dalla Rai mi è sembrata debole. Ammesso e non concesso che sia una scelta commercialmente valida acquistarne la versione che può essere trasmessa in prima serata, se la versione in suo possesso era quella per la trasmissione senza vincoli di orario, perché poi mandare il film in seconda serata? In ogni caso, il direttore di Raidue, Antonio Marano, ha promesso che il film sarà al più presto ritrasmesso in versione integrale.

Tutti felici e contenti. Rimane la sgradevole sensazione che Mamma Rai continui a comportarsi come se gli italiani non fossero un pubblico adulto, ma una platea di adolescenti da educare e da tenere il più a lungo possibile al riparo dalle "bizzarrie" della vita moderna che possono "turbarli". Come minoranza organizzata i gay sono riusciti a dare rilevanza al caso Brokeback Mountain, ma in molti altri casi analoghi - e in generale sulla tendenza della Rai a trasmettere sempre meno film in una programmazione già poverissima dal punto di vista cinematografico - silenzio assoluto. Tempo fa in totale solitudine avevo segnalato il trattamento punitivo riservato al film "Luther". Neanche i protestanti hanno protestato...

9 comments:

ellekappa said...

Manca una parola nel tuo post:
V A T I C A N O

Basta poi farsi un giro fra i commenti del Giornale per capire in che paese preistorico siamo: http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=313092

Come si fa a essere liberali senza essere libertari?

mauriziosat said...

preistorico un cavolo

in quel film c'è una scena dove i due si ingroppano all apecorina e quello sopra spalma la saliva nel cule dell'altro per metterglielo dentro.

non credo che si possa mandare in fasci aprotetta una cosetta del genere .........

non è questione di essere bacchettoni , ma solo di decenza.

un film così si manda in onda fuori dalle fasce protette .... oppure si evita di mandarlo in onda.

LIBERALI VA BENE MA DEFICENTI NO.

SE LA COMUNITà GAY HA VOGLIA. puo' sempre guardarsi un porno in pay per view su SKY. e non rompa i marroni alal gente .

Anonymous said...

già.

i gay mi stanno simpatici.

quando si organizzano in fazione, meno.

ed io in prima serata, voglio che domani rai uno mandi in onda un bel film eterosessuale porno, magari un gonzo-fetish dove 3-4 troie...lo prendono nel di dietro allegramente.

p.s.: ma se quello è un "capolavoro"...


ciao.

io ero tzunami

adriano said...

Cari rincitrulliti Maurizio e Tzunami
Vi spiego una cosa. Prendete carta e penna.
Il signor Antonio Marrano, quando lavoravo per lui a Stream Verde, mi disse le seguenti parole. Io facevo il programmista e andavo vestito come cazzo mi pareva, maglietta a maniche corte sopra una t shirt a maniche lunghe, molto trendy. Lui mi ferma nei corridoi e con il suo accento da leghista schifoso mi minaccia dicendo che non mi dovevo più azzardare a vestirmi così. Lui, nel frattempo, entrava nella redazione e si spalmava gli occhi da pescefracico nelle tettone della bambolona che conducedva il Tg Verde, ahi ahi!!! Marrano dei miei capperi
Poi andava in giro col macchinone, straparlava di progetti e fighe e stronzate degne di un montanaro illetterato qual è.

Sorprendersi perché censura Brokeback Mountain? Direi di no.

Veniamo a voi rincitrulliti. sapete che Antonella Clerici, la brava mammina cuoca d'Italia, è visibile su molti filmati porno, in giro sul web, mentre si fa schizzare bellamente in faccia ai suoi esordi di 'carriera'?
Vogliamo parlare dei programmi della De Filippica che fa azzannare maschi da supermercato e borgatare vestite come Ripa di Meana? Siete dei poveretti, vi scandalizzate per un po' di saliva nel buchetto e nell'atto più simbolico, ma meno dannoso, che c'è. Avete ribrezzo per il bacetto omosex e preferite le torture di Abu Graid in diretta, odiate i gay e fate i cattolici ma poi non vi volete accorgere di quanto schecca la papessa nazistoide. Una dama d'altri tempi.

Lo so che in fondo vi piacerebbe provarlo anche a voi, l'atto sommo del riempimento della fessura... ma bisogna avere coraggio, quello che gli etero non hanno, caproni ossessionati dalla virilità di facciata...

avec douceur
tzunami sei veramente una papa-girl!

astrolabio said...

"ma bisogna avere coraggio, quello che gli etero non hanno, caproni ossessionati dalla virilità di facciata..."

ah, questa eterofobia strisciante! guarda che solo per il fatto che ci piaciono la donne non vuol dire che non siamo persone normali come voi.

Mauriziosat said...

@ adriano

guarda che le tue disavventure sessuofobe non interessano a nessuno .

Non è il caso di mettere in fascia protetta scene non adatte ad un pubblico di bambini ed adolescenti.

Se vuoi quardarti un pornazzo lo fai a casa tua noleggiandone uno .

Se uno è culattone sono probemi suoi . ognuna ha la propria depravazione.
C'è che va con i cani , con i cavalli , chi fa le orge, e chi va con le persone dello stesso sesso.

Ma quelli che vanno con i cani non rompono i marroni per vedere rintintin hard in prima serata.

ellekappa said...

citando Totò: " e poi dice che uno si butta a sinistra"...
ne avete di strada da fare per ritornare alla civilltà...

correggo alcune fesserie dette nei commenti precedenti:
1) nel film non si vede NULLA di quello che voi immaginate e che tanto vi terrorizza. NULLA. si intuisce, ma non si vede.

2) il film è un porno tanto quanto lo è Ghost con Demi Moore (lesbica, lo dico perchè so che vi eccita). Al massimo vi sarebbe toccato vedere un bacio fra i due maschioni.

3) che io sappia ai porno non vengono dati gli oscar

4) i cavalli e i cani non sono consenzienti.

5) potevate cambiare tranquillmente canale

6) il film era in seconda serata

7) I due attori sono entrambi ETERO. su uno dei due non ci metterei la mano sul fuoco. Ma non me ne frega niente.

8) il vero punto dolente è che il film è una storia d'AMORE (il sesso semplicemente non c'è) è questo, solo questo, che è pornografico per i bigotti reazionari. Ammettetelo. La buttate sul sesso perchè non sopportate l'idea che ci siano in gioco i sentimenti. Finchè si scopa, cani gatti, alberi,orgie, vi sta anche bene.... Il problema è che sti stronzi si AMANO... pensa te... roba da impiccarli....Ratzinger non si capacita...

9) l'omofobia è una malattia psichiatrica che nasconde sempre qualcosa dietro (il doppiosenso è voluto)...

Astrolabio: la battuta è molto bella complimenti.Ma è solo una battuta. :D

Ciao. Posate la clava e vedetelo il film. Non diventate froci, tranquilli.

adriano said...

Francamente mi risulta difficile dialogare con chi considera l'omosessualità una perversione al pari di andare coi cani

Ripassa quando ti hanno sostituito la materia grigia

Anonymous said...

fuguriamoci!

a me che sono un libertino!

adrià...sei solo invidiosa...perché il "capolavoro"...parla di amore tra gay...legittimo...ma tralascia le checche impazzite!

scostumata.

e pazza!!!

ciao.

io ero tzunami