Pagine

Tuesday, October 07, 2008

La Rai si vergogna di "Luther"

Forse non si sarà trattato di un capolavoro, ma "Luther" (2003) era un film che meritava una prima serata nella scialba e triste programmazione analogica delle nostre tv nazionali. E invece la Rai, sabato scorso, ha pensato di sbatterlo neanche in seconda serata, ma in "terza", all'una di notte. Il film - ben fatto e avvincente, anche se confusionario nel riportare il contesto e le dinamiche "politiche" (effettivamente piuttosto complesse) in cui si inseriva la Riforma luterana - equivale più o meno ai "filmissimi" che Canale5 manda in onda di solito di lunedì. Perché nascondere in quel modo "Luther", quando non era affatto un film di cui vergognarsi rispetto a tanti programmi semplicemente raccapriccianti?

2 comments:

Farfintadiesseresani said...

Be', se è per questo ieri notte in terza serata c'era - non ricordo dove - Gangs of New York. Ipotizzi un complotto - che so - losangelino?

JimMomo said...

Codone di paglia? ;-)
Non ho ipotizzato alcunché, ma lasciato a chiunque la possibilità di darsi una risposta a una domanda comunque fondata.
"Gangs of New York" se non sbaglio è andato su Rete4 nell'ambito di "Cinefestival", rientrando quindi in seconda serata, non in terza. Anche quello avrebbe meritato la prima, ma almeno c'è l'attenuante del film estremamente violento.