Pagine

Thursday, November 08, 2007

Tagliare le tasse si può

Tagliare le tasse si può. Lo ha fatto Roberto Formigoni, alla guida della Lombardia: azzeramento dell'addizionale Irpef regionale sino ai 15mila e 500 euro di reddito annuale, che riguarderà oltre 4 milioni di contribuenti, e lo sgravio conseguente un altro milione e mezzo che supera tale tetto; azzeramento del ticket regionale sanitario di 10 euro e dell'imposta sul metano. In tutto, si calcolano minori esborsi per i cittadini lombardi pari a 400 milioni di euro.

Applausi pochi, per la verità, anche da quella che dovrebbe essere la sua coalizione di appartenenza a livello nazionale, la CdL, ma almeno quello di Oscar Giannino, oggi su Libero.
«Com'è evidente, la vera battaglia per l'abbattimento fiscale su persone fisiche e imprese - volto a una maggior crescita dell'economia, a far emergere gettito non solo da più alta crescita ma dalla maggior convenienza a rispettare aliquote più "umane", e infine a spiazzarci di meno nella comparazione internazionale che vede più alti investimenti concentrarsi laddove più basso è il disincentivo fiscale - va combattuta a livello centrale. È lì che si concentra l'Idra, con il suo esercito di privilegiati da una spesa pubblica superiore al 50% del Pil, ed è lì che va sconfitta. Ma il buon esempio e la rottura possono anche venire dal basso, come dimostra la Lombardia».

1 comment:

offtopic said...

Ecco come ci si prepara alle primarie del cdx del dopo-Berlusconi.
Non solo Fini, non solo Casini.