Sunday, April 20, 2008

A Giuliano

Metti un gattino nero che si contorce sul ciglio di una strada,
Metti una falena che rimbalza su un parabrezza,
Metti una carpa che abbocca al gioco,
Metti un sogno interrotto dall'alba,
Metti un urlo liberato senz'aria,
Metti la notte che piomba giusto al primo sorso,
Metti un diritto d'asilo revocato,
Metti che sia durato il tempo di una corsa in taxi,
Metti un amico che cade addormentato,
quasi fosse inciampato nella vita per caso.


1 comment:

Anonymous said...

certo la morte ci accomuna tutti.

molto tempo fa, anche io ho perduto alcuni amici...

oggi, mi duole per il tuo che non conosco.

ciò che segue, te lo rendo in segno di amicizia e lo spendiamo insieme in onore di tutti i nostri morti.

Amici


Fresche osterie
birra
schiamazzi
luppolo e vigne
ai bevitori !

Incantevoli asili
giochi
voluttà
aurore e tempeste
agli amanti !

Vertigini pigre
canzoni
risate
fiori e bellezza
ai fumatori !

Raggianti orizzonti
divina gaiezza...

che libagioni
quali follie

miei buoni
compagni
perduti !



ciao.

io ero tzunami...