Pagine

Thursday, August 03, 2006

Gli ultimi spasmi della Revoluciòn

Se volete saperne di più della situazione a Cuba dopo l'apertura del capitolo successione a Castro, non dovete far altro che andare a leggervi questo articolo, sul Wall Street Journal, di Alvaro Vargas Llosa, figlio del più famoso Mario - uno dei pochi intellettuali che amiamo, perché liberale.
«Escludendo un inatteso ritorno sulla scena di Fidel Castro, la domanda fondamentale su Cuba ora è se Raúl Castro sia nella posizione di perpetuare il regime comunista, o se i politici (nel Consiglio di Stato), gli ideologi (nel Partito comunista) e i soldati (nelle Forze armate) - e le fazioni all'interno di ciascun gruppo — scateneranno una lotta per il potere».
Segue un'informatissima relazione sugli ultimi decenni di vita nell'isola condannata al castrismo.

«Almeno sappiamo - conclude Vargas Llosa - a giudicare dall'esperienza delle ultime due decadi nel mondo, che una delle ultime cinque tirannie comuniste rimaste al mondo è giunta ai suoi spasmi di morte. Viva Cuba libre!».

2 comments:

Domiziano Galia said...

Elezioni no eh?

anonimo sardo said...

andatelo a dire al vostro alleato diliberto