Pagine

Monday, December 04, 2006

Le tentazioni di Casini

Casini con Berlusconi, in altri momentiPotrei sbagliarmi, ma ho come l'impressione che l'elettorato dell'Udc, diciamo tra il 4 e il 6%, sia quasi tutto interno al centrodestra. Nel senso che si tratta di elettori la cui opzione per il centrodestra è salda e che tra i partiti che lo compongono scelgono l'Udc. Ma se il partito di Casini dovesse decidere di andare a rafforzare il centro in una maggioranza di centrosinistra, o di tentare avventure terziste neo-democristiane, vedrebbe ridursi la sua cifra elettorale al 2%.

Non credo che Casini ignori questo dato. Che cosa ha in mente, allora? Ha ragione quando fa notare che manifestazioni come quelle di sabato ricompattano la maggioranza attorno al fragile Governo Prodi, ricordandole che l'incubo berlusconiano può tornare. Il leader dell'Udc ha un altro piano per indebolire Prodi, forse più efficace: lavorare ai fianchi, lavorarsi gli alleati del professore, accreditarsi presso il mondo dell'impresa e delle banche.

Il suo obiettivo è provocare la caduta di Prodi - o, meglio, lavora al superamento della dicotomia Prodi-Berlusconi, che sta bloccando il sistema politico italiano - e partecipare da protagonista al governo successivo, appoggiato da una maggioranza che grazie all'apporto dell'Udc potrebbe fare a meno dell'estrema sinistra. Un governo che nasca con il compito di fare le riforme strutturali e le liberalizzazioni.

A meno che una tale esperienza non si concluda in modo fallimentare, l'Udc avrebbe dinanzi a sé più di uno scenario e tutto da guadagnare per il 2011. Potrebbe alzare il prezzo di un suo ritorno nel centrodestra, se quelli lì saranno così fessi da riaprire le porte senza capire che quelli dell'Udc di oggi sono quasi tutti voti che comunque non si muovono dal centrodestra. Ma anche rendersi disponibile a un'alleanza di governo con il centrosinistra: un Veltroni-Casini. In ogni caso, l'Udc si ritaglierebbe un ruolo da ago della bilancia. Bluff o forza reale? Chi vivrà, vedrà.

2 comments:

panka said...

Spero tu abbia ragione... ora è presto per capire... ma se casini resisterà alla tentazione di un aiuto a Prodi, nel momento del bisogno, rinunciando magari a qualche gratificazione e marciasse diritto per la propria strada, come si metterebbe?
altri 50 governi nei futuri 50 anni?

ciao

Anonymous said...

so' caxxi jim...io non voglio vivere con i miei cogl.... tenuti stretti da casini & friends...

uninominale secco.


ciao.


io ero tzunami...