Pagine

Tuesday, July 14, 2009

I piani Cia scoperta dell'acqua calda

Questo piano della Cia tenuto nascosto al Congresso per ordine del vicepresidente Cheney mi sembra la scoperta dell'acqua calda: l'invio di team di forze speciali all'estero per l'uccisione di alti esponenti di al Qaeda (nei casi in cui la cattura avesse comportato troppi rischi per gli uomini dell'intelligence). Tutti noi, credo, abbiamo sempre pensato a qualcosa del genere interrogandoci sui vari mezzi che gli Usa avrebbero dovuto utilizzare per combattere al Qaeda: operazioni mirate per catturare o uccidere i capi meglio dei bombardamenti sulle popolazioni, si è sempre detto. La sorpresa, semmai, è che il piano non diventò mai operativo, almeno secondo le fonti citate oggi dal New York Times, a causa della «miriade di ostacoli logistici, legali e diplomatici: come nascondere il ruolo americano? Che fare se gli agenti della Cia o loro collaboratori stranieri fossero stati catturati? Avvertire o meno i paesi alleati?». L'uso delle forze speciali per uccidere i capi di al Qaeda a me sembra più chirurgico e mirato dei missili sparati da aerei senza pilota, con tutti i conseguenti e inevitabili "effetti collaterali".

Il caso comunque rischia di imbarazzare soprattutto l'amministrazione Obama. I liberal del suo partito infatti (tra cui i presidenti delle commissioni sui servizi segreti del Senato e della Camera), fomentati dalla campagna di stampa del NYT, spingono per un'inchiesta sull'amministrazione Bush e sono delusi dagli scarsi cambiamenti di linea introdotti da Obama nella politica anti-terrorismo. Ma Obama non alcun interesse ad aprire questo nido di vespe, sia perché ha promesso che rispetto alla strategia anti-terrorismo dell'era Bush avrebbe «guardato al futuro», sia perché con un'inchiesta del genere avallerebbe implicitamente un'interpretazione riduttiva dei poteri dell'esecutivo - cosa che essendo lui ora il presidente non gli conviene - sia perché rischierebbe di intimidire gli agenti nello svolgimento di operazioni spesso necessariamente al limite della legalità, nonché quindi di delegittimare e indebolire la Cia in un momento in cui non è il caso di abbassare la guardia.

1 comment:

Diana said...

POsso chiederti un favore? Avrei bisogno di una tua mail per inviarti una richiesta, parte dal Foglio (quotidiano, direttore Giuliano Ferrara). Grazie zuncheddu@ilfoglio.it