Pagine

Wednesday, June 04, 2008

Il saluto di De Marchi

Qui la lettera di commiato di Luigi De Marchi agli ascoltatori di Radio Radicale. La sua rubrica del lunedì e del venerdì mattina, dopo il notiziario, è stata cancellata. Sul forum di Radicali.it il direttore Bordin ha però parlato di «trattative con De Marchi per un nuovo programma, in un'altra fascia oraria». In ogni caso, continueremo a seguire De Marchi sul suo blog, sperando che il professore non sottovaluti le potenzialità dello strumento.

2 comments:

offtopic said...

Si può sommessamente gridare a questi pannelliani che sono solo dei settari di cui nessuno sente più il bisogno?

SOKOLOV said...

Dillo pure a voce alta.
Pannella e C. non se li caga nessuno, fanno parte del contorno del regime partitocratico. Il loro ruolo nella commedia è quello dei liberisti d' Italie e arraffare denaro pubblico per continuare ad esistere. Sopravvivere è il fine, le chiacchiere di Radio radicale il mezzo.

De Marchi che farà scrivere sulla propria lapide ? L'AVEVO DETTO IO ! Che cosa ? Non importa, lui l'aveva detto e scritto, ma una congiura ordita dagli accademici ha impedito la circolazione delle sue idee.