Pagine

Tuesday, June 10, 2008

Azzurri impresentabili, Rai indecente

Dolcissima mi è stata ieri sera la vittoria della liberale Olanda contro la clericale Italia. Donadoni ha presentato in campo una formazione rappresentativa di quell'Italia dove non conta il merito ma contano le relazioni, le clientele. Perdonatemi se la butto in politica. Ma il ct non ha solo sbagliato formazione, che può capitare. Ha tenuto in panchina il centrocampo della Roma che per un soffio non ha vinto lo scudetto, per far giocare tutti e tre i suoi "amichetti" del Milan, una squadra in crisi proprio per il suo centrocampo e solo quinta in campionato. Già non mi andava giù che non giocasse Aquilani. Quando poi, poco prima del fischio d'inizio ho saputo che non giocava neanche De Rossi, forse il miglior centrocampista europeo insieme a Gerrard, ho deciso che avrei tifato per l'Olanda. Provate a mettere sul mercato Aquilani e Ambrosini e poi ne riparliamo.

Cannavaro è insostituibile, ma Donadoni avrebbe dovuto partire con Zambrotta a destra, Grosso a sinistra (come ai mondiali) e Panucci centrale, perché insieme Barzagli e Materazzi non possono proprio giocare. Per le prossime li escluderei entrambi provando Gamberini, che peggio di come ha giocato Barzagli ieri sera non credo che possa giocare. A centrocampo fuori Ambrosini, Gattuso e Camoranesi, che sono cotti. Dentro De Rossi, Aquilani e Perrotta, con Pirlo dietro le punte (Del Piero e Toni). Grosso e Zambrotta a fare le fasce.

Una nota sulle telecronache della Rai, semplicemente scandalose e indecenti, piene di errori tecnici e faziosità. Un commentatore, domenica, arrivava a dire che la Polonia meritava il pareggio contro la Germania, pur non avendo mai tirato in porta. "Fraseggio stucchevole", veniva definita l'azione che avrebbe portato al 2-0 per i tedeschi.

Ieri sera Bagni e Civoli hanno dimostrato di non conoscere il regolamento: non esiste la posizione passiva del difensore. Nei primi minuti hanno emesso sentenze irrispettose su alcuni giocatori olandesi. Engelaar "impresentabile" (avrebbe dominato il centrocampo), Van Nisterlrooy e Van Bronckhorst definiti più o meno esplicitamente "finiti". Van Nisterlrooy incontenibile e Van Bronckhorst avrebbe dominato la fascia sinistra per tutta la partita, avviando e concludendo l'azione del terzo gol. Infine, la chicca: durante il secondo tempo, proprio quando Bagni, riferendosi agli olandesi, azzardava un "non sono abituati a difendere e tutto quello che hanno speso nel primo tempo ora lo pagano, stanno camminando", quelli partivano in contropiede e infilavano Buffon per la terza volta.

20 comments:

Anonymous said...

salvatore bagni?

un menagramo.

l'altro?

incompetente.

jim...una inchiestina sui gettoni di presenza???

il calcio...in culo!!!


ciao.

io ero tzunami

rudgullit said...

"Italia dove non conta il merito ma contano le relazioni, le clientele"

Esattamente!

adriano said...

pienamente d'accordo!
kiss

Anonymous said...

Stavolta sei fazioso, accusi Donadoni di mettere in campo i suoi "amichetti" del Milan ed al loro posto, guardacaso, chiedi di schierare l'intero centrocampo della Roma, guarda un po', i giocatori della tua squadretta del cuore :-))) Di sicuro ha sbagliato formazione ma è una persona ed un professionista serio, lascia a Blodet e Beppe Grillo questo modo di raccontare i fatti che non ti fa onore...
Paolo
Ps viste le squadre fino ad ora l'Italia va in finale sicuro

Ismael said...

Il fatto è che il centrocampo milanista rappresenta l'unico caso italiano di reparto schierabile "in blocco", senza obbligare giocatori tatticamente estranei tutto l'anno a gareggiare gomito a gomito da un momento all'altro.
Gattuso è cotto, poco da dire, ma Ambrosini rimane uno dei migliori italiani nel suo ruolo. De Rossi può sostituire Ringhio senza pregiudicare oltre gli equilibri del centrocampo, direi.
Io Panucci lo interdirei alla maglia azzurra vita natural durante, ma ammetto l'idiosincrasia personale.
Concordo sull'infimo livello della telecronaca RAI, comunque: ormai resta solo Sky, per chi può permettersela.

JimMomo said...

Certo, potete anche rivolgere a me l'accusa di voler schierare i miei "amichetti" della Roma. Certo, poi però i valori dei giocatori, e la stagione che hanno disputato, sono lì sotto gli occhi di tutti. Non sono mai stato un fan di Del Piero, per esempio, e sono un anti-juventino, ma dico che questo europeo se lo deve giocare da titolare.

Riguardo il centrocampo, io ho la mia idea precisa. Se il ct decide diversamente e vince, benissimo. Se perde in questo modo, converrete che qualche problema c'è. Le alternative sono molte, ma la mia idea è la seguente: De Rossi e Pirlo davanti alla difesa. Del Piero, Perrotta e Camoranesi dietro a Toni. Zambrotta e Grosso fanno le fasce. Come vedete, Aquilani fuori.
Ripeto, le alternative possono essere molte, ma è ovvio che senza Cannavaro la difesa va protetta con De Rossi. Che questa squadra deve avere un metronomo dai piedi buoni davanti alla difesa a cucire il gioco (Pirlo gioca così nel Milan), dei centrocampisti che si inseriscono (Perrotta e Camoranesi) e un uomo per l'ultimo passaggio (Del Piero).

1972 said...

"Anti-Juventino"? E perché? :)

Enzo

JimMomo said...

:-)) Sono un anti-juventino per definizione, essendo romanista, ma mi ritengo capace di riconoscere persino i meriti di bianconeri che mi hanno fatto disperare (come Del Piero) ;-)

ciao

Anonymous said...

Giusto criticare le scelte del Ct, è lì apposta e siamo tutti allenatori della nazionale, trovo assurdo sostenere che abbia fatto giocare Gattuso e Ambrosini perchè sono i suoi "amici" milanisti. Sai cosa gliene frega a Donadoni dove giocano Ambrosini e Gattuso ? Una sega, lui vuol vincere gli europei. Ieri il disastro l'hanno combinato i due centrali, prima dei loro errori spaventosi l'Italia non stava giocando male, non dico con Cannavaro ma perlomeno con una difesa normale vincevamo due a zero. Io poi De Rossi lo farei giocare sempre anche se adoro Ambrosini e Gattuso.
Paolo.

Anonymous said...

ah, sulla Rai c'è un articolo condivisibilissimo di Aldo Grasso sul Corriere di oggi.

Anonymous said...

Danno l'Italia a 8 come vincente degli Europei, io una scommessina l'ho fatta (75=600) :-D

Giorgio said...

eh, vabbè... buttiamola in politica anche per le partite di calcio... se la metti su questo piano come si può fare un commento serio?
aquilani e de rossi sono degli spendidi giocatori che a livello nazionale ed internazionale hanno vinto poco, anzi, nulla. pirlo gattuso e ambrosini hanno vinto coppe e scudetti e forse questo tipo di esperienza dovrebbe contare qualcosa al momento di fare delle scelte... giustamente si può obiettare che de rossi e aquilani erano più in forma, ma dire che non hanno giocato perchè gli altri sono raccomandati è puerile. ma raccomandati da chi? da moggi forse?
donadoni ha sbagliato formazione, punto. ma diamogli l'attenuante di avere una rosa di difensori imbarazzante, tolti i vari nesta e cannavaro in italia c'è il vuoto.
sulla rai sono daccordo. i giornalisti sportivi della rai sono irritanti... e gli altri no?

Camillo said...

Per non parlare dei reiterati "non ci battono da 30 anni!!"

P.S.: più commenti con Donadoni che con il Dalai Lama... sic transit...

libertyfighter said...

Non la butterei in politica. Benchè è indubbio che abbia toppato la formazione. Io da juventino (non antiromanista) dico che era meglio prendere in blocco il centrocampo della Roma. Sul resto concordo. Aggiungo solo un ottimo centrale rimasto in panca per far posto a Materazzi e Barzagli.
Chiellini.

adriano said...

Mammia mia che commenti qualunquisti che fanno i milanisti su questo blog:
ambrosini, pirlo e gattuso hanno vinto mentre de rossi e aquilani no? ma dico vi rendete conto delle panzane che dite?
in realtà quest'anno de rossi e aquilani e perrotta lo scudetto lo avrebbero vinto, peccato che Milano ancora una volta se l'è rubato ben bene. Anzi rincaro la dose, l'altra sera il Nano ha chiamato il Mister e gli ha dettato la formazione. Mamma mia quanto ho guduto quando l'Olanda ha segnato il terzo gol!
Venerdì, anche per questioni di rivalsa politica contro questo indecente governo fascista, tiferò Romania!!! C'è anche un rappresentante della comunità Rom, sai che smacco...

formazione che il Nano non permetterà mai:

Buffon
Zambrotta
Panucci
Barzagli
Grosso
De rossi
Pirlo
Aquilani
Cassano
Del Piero
Borriello

Anonymous said...

I tifosi della Roma mi ricordano i cittadini napoletani, è sempre colpa degli altri e stanno sempre a frignare, è un peccato perchè sia la città che la squadra si meriterebbero di meglio

JimMomo said...

"La squadra ha bisogno della disinvoltura, quasi dell'arroganza dei romanisti. Non basterà De Rossi, certamente nuovo riferimento, servirà anche Aquilani, come minimo Perrotta."
M. Sconcerti (Corsera)

Anonymous said...

@Adriano
tifa chi cazzo ti pare, sei il classico italiota di quelli che siccome hanno perso le elezioni, rosicano e vanno in giro a spalar merda sul proprio paese.
Dato che farai il tifo per loro, perchè tu e quelli come te non vi levate una buona volta dai coglioni ed emigrate in Romania?

SOKOLOV said...

Liberale Olanda ? Vogliamo parlare del fallimento del modello multiculturale olandese, apoteosi del politically correct?
Io ho piacere che abbia vinto l'Olanda perchè ho un debole per gli orange dai tempi dell'Arancia Meccanica del sommo Cruyff, genio assoluto da collocarsi accanto a Grozio ed Erasmo. Però, Jim, avrei molte riserve sui Paesi Bassi, fra Olanda e Vaticanitalia scelgo gli USA.
Il calcio sarebbe anche un bello sport, ma è diventato uno sport per psicotici, di sicuro è così in Italia.

adriano said...

anonimo...
non solo non ci leviamo dai cojons ma staremo qui a rintuzzarvi ogni singola sciocchezzuola che farete... e tante ne farete, saremo i vostri 'Grilli' parlanti
Se vuoi vivere in una democrazia impara ad accetare critiche e contraddittorio, e pure chi non crede in certi valori, come quelli dello Stato Nazione.
Io tiferò Christian e Adrian (il mio omonimo così bellino) tu fai come vuoi... a meno che non si realizzi la profezia di Sconcerti... sarei sconcertato! (e tiferei... Romitalia, dove il rom starà per la radice del nome della città o del popolo?)

indovina indovinello
besos