Pagine

Thursday, February 15, 2007

Di nuovo nella trappola di Kim Jong Il

Il fatto che appena quattro mesi dopo il primo test nucleare Pyongyang abbia accettato di chiudere gli impianti atomici di Yongbyon e iniziare a smantellare gli altri in cambio di un pacchetto di aiuti di 300 milioni di dollari non depone a favore della credibilità dell'accordo che viene venduto oggi, come altri in passato, come un grande successo della diplomazia multilaterale americana.

Come John Bolton, l'ex ambasciatore Usa all'Onu, il Wall Street Journal, Fred Kaplan, su Slate, ma anche analisti esperti di Corea del Nord come Nicholas Eberstadt e Graham Allison, hanno sottolineato, Bush potrebbe essere finito nella stessa trappola in cui finì Clinton: i ricatti nordcoreani sono stati premiati e ciò rende probabile un nuovo ricatto. E' così che da oltre un decennio Kim Jong Il mantiene in vita artificialmente il suo regime-gulag. Inoltre, altri paesi saranno incoraggiati a inseguire il nucleare, poiché non vi sono controindicazioni, anzi, prima o poi «premi economici» sembrano garantiti.

8 comments:

enzo said...

E più modestamente...

http://1972.splinder.com/1171392736#10958476

Ciao.

:)

JimMomo said...

:-))

ciao!

Anonymous said...

Jim, ti riscopro disattento (fazioso, quello sempre; simpatico pure). :)

Citi, dal National Interest, Graham Allison come uno di quelli (Bolton, Eberhardt e compagnia neocon cantante) che non approva l'accordo raggiunto quattro giorni fa.

Ti riscopro disattento, dicevo. Perché gli articoli, prima di citarli, vanno letti.

Riporto il passaggio decisivo delle argomentazioni ironiche di Allison nell'articolo da te linkato e che smonta l'allegra banda degli sconfitti dalla storia:

"This represents a significant departure from the Bush Administration’s previously failed policy. And in that respect, I agree entirely with the statement John Bolton made yesterday in criticizing this agreement, which, he said, “contradicts fundamental premises of the president’s policy.” So I agree with Bolton, that this contradicts the fundamental premises of the failed policy followed by the administration and supported by people like Mr. Bolton and Vice President Cheney."

Già che ci sono, ti segnalo l'intervista su La Stampa di oggi a Bolton in cui accusa pesantemente George W. Bush di aver "tradito la dottrina Bush".

Qualche autoproclamato "esperto" dovrà spiegarci cosa è oggi Bush: illiberale anche lui? :))

Ciao caro. ;)


ds

JimMomo said...

Più che distratto sei accecato. Il mio post è critico nei confronti di Bush e non è che tutti gli articoli cui rimando devono essere "faziosi". Proprio perché non lo sono trova posto anche Allison, che mi sembrava comunque cogliere il punto dolente di questo accordo, come dimostra il passaggio che tu stesso riporti.

Anonymous said...

Ammazza quanto rosichi, Punzi. :))

Parti subito di insulto. E meno male che ti ho detto che sei simpatico...

Non ho detto che gli articoli che linki sono faziosi. Ho detto che tu sei simpaticamente fazioso. Non è forse fazioso inserire in una lista di critici dell'accordo, uno che invece quell'accordo lo sostiene?

Ad ogni modo, nel post hai scritto: "Come John Bolton, l'ex ambasciatore Usa all'Onu, il Wall Street Journal, Fred Kaplan, su Slate, ma anche analisti esperti di Corea del Nord come Nicholas Eberstadt e Graham Allison, hanno sottolineato, Bush potrebbe essere finito nella stessa trappola in cui finì Clinton: i ricatti nordcoreani sono stati premiati e ciò rende probabile un nuovo ricatto"

Allison non dice questo. Ma il suo opposto: l'accordo è ottimo e andava fatto prima.

Ti ho fatto notare soltanto questo.

Ciao e calmati. Passerà. ;)

JimMomo said...

Oddio, sono colpevole per aver semplificato un po' la frase, oddio, chiedo scusa al luminare!

Ho inserito Allison, te lo ripeto, perché comunque << I agree entirely with the statement John Bolton made yesterday in criticizing this agreement, which, he said, "contradicts fundamental premises of the president's policy." >>

Le pulci valle a fare a qualcun altro, ché non sei affatto simpatico.

Anonymous said...

Non hai semplificato un po' la frase. Hai capovolto il senso di ciò che Allison dice. :))

Adesso hai citato quel passaggio. Ok. Ma quella frase non è confermativa, bensì sarcastica. Infatti a quel passaggio segue questo: "So I agree with Bolton, that this contradicts the fundamental premises of the failed policy followed by the administration and supported by people like Mr. Bolton and Vice President Cheney".

Non è molto difficile da capire. :)

Dài, capita anche ai migliori analisti di politica internazionale come te di commettere errori. Non rispondere in questo modo rancoroso, che ci rimango male. ;)

Ciao! :)

JimMomo said...

Vedo che ancora non capisci, o fingi di non capire. Ci provo per l'ultima volta. Per semplicità ho messo tutti insieme i link agli articoli, Allison compreso, perché anche se non è mai stato d'accordo con la politica di Bush, ha comunque sottolineato che l'accordo nordcoreano si discosta da essa per le ragioni dette da Bolton. Fine.