Pagine

Friday, February 23, 2007

I dodici comandamenti

Su questi dodici punti «prioritari e non negoziabili» i partiti dell'Unione si sono impegnati stasera ad appoggiare il Governo Prodi. Della serie: tutto quello su cui dovevamo essere d'accordo dall'inizio e non lo siamo mai stati. In ogni caso, il minimo che potesse fare Prodi era mettere nero su bianco una manciata di punti su cui vincolare in modo chiaro i partiti.

Alcuni punti (1, 3, 9, 10) sono abbastanza concreti da non dare adito ad equivoci. Altri sono fumosi e si prestano ad interpretazioni divergenti e anche contrastanti. «Riordino del sistema previdenziale», per fare un esempio, cosa significa? Abolizione dello scalone, o innalzamento dell'età pensionabile?

L'ultimo punto è un po' ridicolo. Ribadisce che in caso di contrasto l'ultima parola spetta al premier. Sembra ovvio, e ci sorprenderemmo se in Consiglio dei Ministri non fosse stato così dall'inizio. Ma in un sistema parlamentare, come si è visto, quello stesso premier cui spetta l'ultima parola può essere sfiduciato. Ed è questo il problema.

Sulla carta, seppure con le solite ambiguità, è stata delineata una certa intenzione riformatrice, dal connotato più centrista che liberale, ma è legittimo chiedersi come farà la sinistra comunista e massimalista, se non ci è riuscita finora, a non creare problemi a un Governo il cui asse da stasera e dai prossimi giorni potrebbe trovarsi un po' più al centro.

P.S. successone di Pannella e Boselli: mancano i "Dico", chiaramente affossati.

5 comments:

Anonymous said...

Che schifo ragazzi miei, e poi in molti si domandano perché si ricostituiscono le BR...

adriano

Anonymous said...

la canzone dei dodici...mesi - febbraio

<< viene febbraio e il mondo è a capo chino ma nei convitti e in piazza
lascia i dolori e vesti da arlecchino, il carnevale impazza, il carnevale impazza...>>


e così, dopo l'esercito delle dodici scimmie...ecco il decalogo delle dodici minkiate...

più una...che è quella di sopra sulla ricostituzione delle Bestie Rosse...però, quanto a questa...tam quam non esset.

p.s.: ma rossi...è il solito compagno che ha sbagliato??? pentito, finanche???

salvate il soldato ppprodi...


ciao.


io ero tzunami...

adriano said...

tzunami ti farei vivere sotto pol pot per quanto sei cojote... mettiti una molotov dove ti senti meglio e tacitati, brighella dei miei stivali

Anonymous said...

sì, sì...mo' me lo scrivo...


regola n° 1: il pubblico preferisce il coyote...amano willy piuttosto che il suo imprendibile avversario, beep beep-adriano...

ciao.


io ero tzunami...

Anonymous said...

Sentito in radio dalla Palombelli un non ben precisato vice presidente di Rifondazione Comunista professare fedeltà eterna ai dodici punti prodiani, con la precisazione che è una "semplificazione gionalistica" dire che in quei punti si parla di TAV, si parlrebbe solo di Torino Lione, senza citare la TAV....

"La serietà al governo"


Ciao Paolo :)))))