Pagine

Thursday, October 11, 2007

Due generazioni al palo. Tutti bamboccioni?

Malgrado gli oboli di Stato per le fasce di reddito più basse - come tutti gli anni previsti in Finanziaria - i "bamboccioni", secondo l'infame definizione del ministro dell'Economia Tommaso Padoa-Schioppa, resteranno probabilmente a casa con mamma e papà. Non basteranno i pochi spiccioli offerti dal ministro, a conferma del fatto che alla base del problema dei giovani con non lasciano la casa dei genitori ci sono cause strutturali che riguardano il nostro sistema universitario, il mercato del lavoro e quello immobiliare, l'accesso al credito e il caro-euro. Tutti ostacoli al dinamismo economico e alla mobilità sociale.

Il reddito degli under 30 resterà ancora «troppo basso», ha osservato il presidente dell'Istat, per non dire del peso di affitti che appaiono esorbitanti, almeno in rapporto al reddito. Per Biggeri, intervenuto oggi davanti alle Commissioni Bilancio di Camera e Senato, «l'uscita dalla casa dei genitori potrebbe esser ostacolata dai livelli di reddito che, in oltre i due terzi dei casi, non superano i 1.000 euro mensili, e in quasi un terzo non raggiunge i 500 euro».

Brava davvero Damiana Verucci (Il Tempo), che con un'accurata inchiesta giornalistica lancia il suo documentato "sputo" nell'occhio di Padoa-Schioppa, confermando almeno una delle questioni che avevamo indicato: il proibitivo accesso al credito.

1 comment:

Luca said...

Bamboccione Day - C’è un sito che invita tutti a partecipare al Bamboccione Day del 1° Dicembre 2007 e su cui si può ordinare la maglietta con scritto “Sono un bamboccione”, è su: http://www.cellulotto.org !!!