Pagine

Friday, July 18, 2008

Direttore che ne pensa, oggi la diamo la notizia?

Cari direttori - mi rivolgo ai direttori di tutti i quotidiani, ma soprattutto ai direttori di Corriere della Sera, la Repubblica, La Stampa, Il Messaggero, Il Sole24 Ore e ai direttori dei tg nazionali - la vogliamo dare o no questa notizia in prima pagina? In tre sedute il prezzo del petrolio è sceso da 147 dollari al barile a 129.

Insomma, se avete ritenuto il prezzo del greggio un parametro così rilevante per l'andamento dell'economia da strillare ad ogni rialzo record, dovreste continuare a tenere aggiornati i vostri lettori/ascoltatori. Un'inversione di tendenza così decisa, a qualsiasi fattore, temporaneo o meno, essa sia dovuta, non vi pare una notizia? Mica tornerete a parlare di petrolio solo quando il prezzo si alzerà di nuovo, rafforzando nell'opinione pubblica la percezione che i prezzi possono soltanto salire? La vogliamo raccontare questa pausa al ribasso? Oppure bisogna cominciare a pensare che i grandi giornali e le tv facciano parte di un gioco senza neanche rendersene conto?

6 comments:

Anonymous said...

Staranno ancora studiando il modo per dire che il prezzo è sceso grazie a robin hood...

saluti,

andrea

salvio said...

Caro Jim,
come su nessun TG hai sentito che la borsa di Milano in un anno ha perso il 35%! Si si, il 35%!!
Ma questi incompetenti sono pronti a strillare un titolone quando a causa di un fatto di politica l'SPMIB perde l'1%, una perdita del tutto normale in una giornata borsistica.

Anonymous said...

giustissimo ma, in Italia, le notizie che fanno scalpore e devono essere alimentate sono sempre quelle negative e/o che riguardano Berlusconi.
Sul resto in genere si tace o lo si mette in un trafiletto a pag.24
Cmq, qualcuno sa spiegare il perchè di questo notevole ridimensionamento del prezzo del petrolio?
Cos'è successo nel frattempo, escludendo l'aumento di produzione che nn mi pare ci sia stato, da poterlo giustificare?
E' realistico pensare che le iniziative, almeno a parole, che sono state ipotizzate contro la speculazione possano aver in qualche modo influito?

malatempor@

honeySickle said...

Ciao, scusa per l'off topic. Ma questo è un appello della massima importanza. C'è di mezzo la vita di una persona.

Serve la mobilitazione URGENTE di tutti i blogger.

Petizione

Il blog di Violet



Fai girare la storia. Firma anche tu la petizione.



Grazie

Anonymous said...

ma dai...lo sappiamo tutti!!!

con il petr...olio, gli ingranaggi della libera informazione...forse...si ungono meglio.

nihil sub sole novi.


ciao.

io ero tzunami

SPEKULONE said...

LA VERITA'?
L'Opec s'è messo paura di fronte alle minacce di Tremonti e ha ricominciato a scavare, gli speculatori criminali e affamatori del popolo hano piegato mesti il capino. Le legge della domanda e dell'offerta come continua a ricordare Phastidio.net,e come ha scritto anche domenica 20 luglio sul Sole 24 Ore il prof. Alesina ( citando anche l'ultraliberal Krugman), non esiste.

DA MARX A MARKET, ecco la Spectre che ce comanda !!! Giulio, salvace tu !!!