Pagine

Friday, June 09, 2006

On. D'Alema, ha una strategia contro l'islamo-totalitarismo?

Il miglior avviso alla sinistra lo spedisce, via New York Times, Thomas Friedman, nella sua column dopo l'uccisione di Zarqawi: «If Democrats want to really seize control of the national security issue, they must persuade the country that they have a strategy to rally the world against Islamo-totalitarians».

Il nuovo premier iracheno Nouri al-Maliki affida invece al Washington Post le priorità della sua azione di governo per il prossimo futuro.

Nel frattempo, i leader dell'islamo-totalitarismo si affrettano a rincuorare le "truppe" dopo la morte di Zarqawi. Un segnale di debolezza? «La morte di Al Zarqawi non indebolirà la resistenza», assicura il redivivo mullah Omar.

Più interessante il messaggio di Al Zawahiri, che definisce Al Zarqawi «eroe dell'Islam», ma poi, proprio come un leader di una inter-nazionale islamista non troppo immaginaria, si esprime su altre situazioni calde, tanto per ricordarci che «Al Qaeda thinks globaly».

Boccia l'idea di Abu Mazen di un referendum nei Territori per il riconoscimento implicito di Israele («i musulmani debbono respingere qualsiasi ipotesi di un referendum sulla questione palestinese»); minaccia i giudici egiziani che rivendicano la propria indipendenza («avete accettato le leggi laiche e quindi siete diventati lo strumento per applicarle: voi fate parte del problema»), ma allo stesso tempo non risparmia il regime di Mubarak, definendo l'Egitto un paese «occupato»; chiama «tutti i musulmani e i sudanesi a schierarsi contro il piano sionista» dell'Onu per il Darfur.

4 comments:

perdukistan said...

non c'è pace senza giustizia, questa dovrebbe essere la strategia, non l'occhio per occhio

http://perdukistan.blogspot.com/2006/06/zarkawi-non-era-morto.html

Anonymous said...

ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh

non c'e' pace senza giustizia? Ecco il marxista che c'e' in Perdukistan. Perche' non finisci la frase: e non c'e' giustizia senza redistribuzione etc. etc.

tra il soldato punzi e il soldato perdukistan... certo non c'e' partita. Io solo mi chiedo come possano stare dalla stessa parte... jim, e' una supplica, join us back! :D

Tudap said...

Sottoscrivo l'anonimo qui sopra.
Torna a casa Jim, torna a casa Jim...

Ottavio said...

Caro Jim, personalmente non ti conosco, ma se hai ridotto delle persone a supplicarti per "tornare da loro" inizio davvero a credere che tu sia veramente in gamba.

A gli anonimi che supplicano posso solo dire: suvvia, contegno.

A perdukistan: l'occhio per occhio è sbagliato, ma chi dovrebbe fare giustizia per poi avere la pace? Purtroppo non è sempre così semplice la soluzione.