Pagine

Wednesday, March 07, 2007

Segni di vita

Oggi in Consiglio dei Ministri Emma Bonino, rappresentando la posizione non solo radicale, ma di tutta la Rosa nel Pugno, quindi anche dello Sdi, ha votato contro il disegno di legge sull'ordinamento giudiziario presentato dal ministro della Giustizia Mastella. E' l'«impianto politico complessivo del provvedimento» a non convincere. Non solo è assente la separazione delle carriere, che d'altra parte non era prevista nel programma dell'Unione, la Bonino spiega di non aver visto neanche una separazione «rigorosa» delle funzioni. «Il problema della giustizia, dello stato di diritto, della certezza dei tempi, è un punto qualificante della nostra storia politica radicale. E non mi pare che il disegno di legge varato oggi risolva questi problemi in modo accettabile» (ascolta l'intervista).

Fonte: RadioRadicale.it

Era poi così difficile dare segni di vita? Il paziente reagisce alla terapia Capezzone? Ancora presto per dirlo.

Giornata prolifica, evidentemente, in casa radicale, stavolta sul versante europeo.

Marco Pannella e Marco Cappato auspicano che al Consiglio europeo che si apre domani a Bruxelles venga raggiunto un accordo sulla separazione proprietaria tra produzione e reti di distribuzione di energia, che «porterebbe maggiori frutti in termini di concorrenza a vantaggio dei consumatori europei». Ineccepibile.

Non poteva mancare, però, un occhio all'ambiente e al global warming. Gli europarlamentari radicali infatti sollecitano anche un accordo che preveda la riduzione almeno del 20% entro il 2020, o del 30% in caso di accordo internazionale, delle emissioni di anidride carbonica rispetto al 1990 e l'impegno a soddisfare, sempre entro il 2020, il 20% del consumo energetico con le fonti rinnovabili (Merkel®). Tranne, però nucleare e biocarburanti.
«Questi ultimi possono essere solo una soluzione di nicchia e non possono essere considerati come fonte energetica di massa, dati gli effetti negativi della coltivazione intensiva su grandi superfici ed il fatto che questo tipo di coltura mette in competizione la produzione di energia con la produzione di cibo».

10 comments:

remember said...

Si chiama premorienza.

Poi, ciascuno di noi può legittimamente illudersi come vuole....

remember said...

ho scritto una cavolata! vOLEVO DIRE CHE NON è UN SEGNO DI VITA, MA IL MIGLIORAMENTO PRIMA DEL DECESSO.

MI SCUSO.

remember said...

Da Corriere.it

Il Parlamento dovrà approvare il ddl entro il 31 luglio
Il governo vara la riforma della giustizia
Il consiglio dei ministri ha approvato il provvedimento che modifica la normativa voluta dall'esecutivo Berlusconi

ROMA - Ora tocca al Parlamento. Via libera del Consiglio dei ministri al disegno di legge che modifica la riforma dell'ordinamento giudiziario approvata dal centrodestra la scorsa legislatura. Il provvedimento, presentato dal Guardasigilli Clemente Mastella, contiene nuove norme sulla carriera e sulla progressione economica dei magistrati. Dovrà essere approvato dal Parlamento entro il 31 luglio: fino a quella data, infatti, resta sospesa la riforma dell'ex ministro Castelli.
07 marzo 2007

QUANDO SI DICE L'IRRILEVANZA DEI RADICALI...

Anonymous said...

viviamo in epoca post-accusatoria.


ciao.


io ero tzunami...

Davide said...

Meno male che non è mancato un'occhio all'ambiente!!
Ti ricordo, che in Europa i Verdi e gli Ambientalisti non sono certo comunisti, anomalia tutta italiana.

Anonymous said...

Ahò...di là c'è Perduca che si sganascia dalle risate.

JimMomo said...

Buon per lui, attenzione al riso che abbonda...

remember said...

ride per non pianger

Bergan said...

Ciao!Guarda i video di questo blog....ti sorprenderai:www.crissangelthemasterofmagic.blogspot.com....inoltre puoi guadagnare più di 20000 visite al giorno nel tuo blog o sito.......

Anonymous said...

Capezzone non faccia la fine di
Giacinto detto Panne-llaa,prenda
coraggio ed esca dalla "resa nel
pugno",una manica di pusillanimi.